Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Sanaa ha affermato oggi di essere in "guerra aperta" contro al Qaida, ma nel contempo i dignitari religiosi ha affermato che la guerra santa sarebbe "un dovere di tutti i musulmani" se un Paese straniero intervenisse militarmente nello Yemen.
"La guerra che le forze di sicurezza hanno lanciato contro elementi di al Qaida è sempre aperta e ovunque scovino tali elementi" ha affermato una anonima fonte della sicurezza citata dal quotidiano del ministero della difesa, il '26 Settembre'.
La stessa fonte ha quindi ammonito i cittadini yemeniti a "non nascondere elementi di al Qaida" e al contrario di informare le forze di sicurezza qualora ne individuassero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS