Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I colloqui di pace in programma a Ginevra dal 28 maggio sullo Yemen sono stati rinviati a tempo indeterminato. Lo hanno dichiarato fonti delle Nazioni Unite.

"Posso confermare che la riunione è stata rimandata", ha detto una fonte, precisando che c'era molta incertezza su chi avrebbe partecipato. I colloqui di pace, come sottolineato dal segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, avevano lo scopo di "rilanciare un processo di transizione politica in Yemen.

Miliziani lealisti conquistano città su strada Aden

Miliziani fedeli al presidente yemenita Abd Rabbo Mansur Hadi, esiliato in Arabia Saudita, hanno intanto conquistato oggi la città di Dhale, sulla strada per Aden, nel sud del Paese. Lo riferiscono fonti ufficiali citate dall'agenzia Ap, sottolineando che si tratta della prima vittoria militare significativa per i lealisti da quando una coalizione araba a guida saudita ha cominciato il 26 marzo scorso a bombardare i ribelli sciiti Houthi e i militari fedeli all'ex presidente Ali Abdulla Saleh, loro alleati.

Dhale, situata a 120 chilometri da Aden, è importante anche per essere la sede della 33/a Brigata corazzata, la più grande unità militare del Paese, fedele a Saleh. I miliziani che vi sono entrati oggi si sono impossessati di carri armati, lanciarazzi e depositi di munizioni.

I jet della coalizione araba hanno dal canto loro continuato i raid su diverse località del Paese, comprese la capitale Sanaa e la stessa Aden.

L'Onu stima che siano almeno 1.037 i civili, tra i quali 234 i bambini, morti nei bombardamenti e nei combattimenti sul terreno dal 26 marzo scorso al 20 maggio. La popolazione soffre inoltre per la carenza di carburante, acqua, medicinali e cibo a causa delle violenze e di un blocco delle rotte di rifornimento via mare e via aria imposto dalla coalizione araba.

L'organizzazione per i diritti umani Oxfam ha detto che è aumentata di tre milioni la popolazione che non ha accesso all'acqua potabile nel Paese, portando il numero complessivo a 16 milioni di persone, pari a due terzi degli yemeniti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS