Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sullo Yemen dilaniato dalla guerra civile incombe la minaccia della fame: a 13 milioni di yemeniti mancano praticamente tutti i generi di prima necessità e il cibo, mentre l'80% della popolazione di 24 milioni circa avrebbe comunque bisogno di aiuti umanitari.

Lo afferma la direttrice esecutiva del programma alimentare mondiale (Pam) - l'agenzia dell'Onu per le emergenze alimentari - Ertharin Cousin, citata dalla Bbc.

In tutto lo Yemen, dice Cousin, reduce da una visita di tre giorni sul posto, c'è scarsezza di cibo e di acqua potabile, entrambi i problemi aggravati dalla difficoltà a reperire carburante.

Secondo lei, se cibo acqua e aiuti non li raggiungeranno al più presto, 1,2 milioni di bambini soffriranno danni "irreversibili". Una piaga che aggraverebbe la già catastrofica situazione umanitaria in un Paese semidistrutto dalla guerra fra sunniti e ribelli sciiti Houthi, con 1,4 milioni di sfollati, ospedali al collasso e dove si propagano malaria, dissenteria e malattie della pelle

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS