Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aviazione della Coalizione araba a guida saudita in Yemen la notte scorsa ha compiuto raid aerei in tutte e sei le regioni occupate dai ribelli sciiti Houthi. I bombardamenti sono stati i più violenti dall'inizio del ramadan, una settimana fa.

D'altro canto, secondo residenti, a Chaqra, località nella regione di al-Baida, un'autobomba è esplosa presso un gruppo di ribelli causando numerosi morti. Per ora non si ha un bilancio preciso da fonti indipendenti.

Intanto ad Aden, seconda città dello Yemen e centro portuale del paese, i combattimenti continuano senza interruzione da oltre tre mesi. Un responsabile locale ha riferito oggi di quattro civili uccisi, di cui due donne, e di molti altri feriti. Negli scorsi due giorni nel sud del paese c'erano già state almeno una quarantina di vittime, molte delle quali civili.

Ieri, i militari yemeniti fedeli al presidente Abd Rabbo Mansour Hadi hanno riconquistato il valico di Wadeeah, nella provincia di Hadramawt, che porta in Arabia Saudita. I ribelli sciiti ne controllano altri tre.Yemen: raid aerei in sei regioni

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS