Yemen: Riad, uccisi 100 insorti e catturati altri 120

La tv panarabo-saudita al Arabiya precisa che 97 Houthi sono stati uccisi e che 120 sono stati catturati nella regione di Dali (foto simbolica d'archivio). KEYSTONE/EPA/NAJEEB ALMAHBOOBI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2019 - 18:45
(Keystone-ATS)

Media governativi sauditi affermano che le forze lealiste yemenite, sostenute da Riad, hanno ucciso un centinaio di insorti filo-iraniani e che ne hanno catturati circa 120 in quello che viene definito un attacco a sorpresa nella regione centrale di Dali.

Le informazioni non sono verificabili in maniera indipendente sul terreno e i media degli insorti Houthi non confermano né smentiscono.

Questa notizia viene riportata all'indomani dell'annuncio da parte degli insorti di aver colpito e danneggiato con droni una serie di oleodotti in Arabia Saudita nel contesto dell'inasprimento della tensione tra Iran e Stati Uniti e i loro rispettivi alleati.

La tv panarabo-saudita al Arabiya precisa che 97 Houthi sono stati uccisi e che 120 sono stati catturati nella regione di Dali, tra la zona controllata dall'insurrezione sostenuta dall'Iran e quella in mano alle forze lealiste appoggiate da Riad.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo