Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SANAA - Il governo yemenita ha respinto l'offerta di pace avanzata dai ribelli sciiti del nord -il cui leader ieri aveva annunciato di esser pronto ad accettare le condizioni poste dal governo di Sanaa, a patto che questo metta "fine alla brutale aggressione"-, in quanto la proposta non include un chiaro impegno a non "aggredire" la vicina Arabia Saudita. Intanto 24 ribelli sciiti ziadisti sono stati uccisi durante scontri con l'esercito.
"Il governo respinge l'iniziativa (dei ribelli) perché questa non prevede un impegno a non aggredire l'Arabia Saudita", ha detto una fonte governativa all'agenzia di stampa francese Afp, "la richiesta di un interruzione delle ostilità da parte delle forze governative è inaccettabile se gli stessi ribelli non cessano i loro attacchi".
In un primo tempo, un responsabile del governo aveva riferito che Sanaa stava "studiando" l'iniziativa proposta dai ribelli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS