Navigation

Yemen: scontri a Saada, 17 ribelli e 8 soldati uccisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 gennaio 2010 - 14:46
(Keystone-ATS)

SANAA - Diciassette ribelli e otto soldati yemeniti sono rimasti uccisi ieri nel corso di violenti combattimenti per il controllo dell'antica città di Saada, roccaforte dei ribelli sciiti nel nord dello Yemen. Lo hanno reso noto fonti militari.
Il sito internet del ministero della Difesa afferma che l'esercito ha preso il controllo del centro storico di Saada e di "numerosi nascondigli di ribelli", aggiungendo che l'operazione è "la fase finale della pulizia della città dalle cellule ribelli".
I ribelli sciiti zaiditi hanno indicato sul loro sito internet che gli scontri proseguono oggi in città, che si trova 240 km nord di Sanaa. "L'esercito ha cominciato a distruggere la città", hanno accusato i ribelli, affermando che le truppe usano "ruspe per distruggere case, moschee e monumenti storici".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.