Navigation

Yemen: scontro ai vertici militari, generale non lascia

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2012 - 09:33
(Keystone-ATS)

Il comandante dell'Aeronautica dello Yemen, fratellastro dell'ex presidente Ali Abdallah Saleh, si è rifiutato di lasciare l'incarico nonostante il licenziamento avvenuto ieri su ordine dell'attuale presidente yemenita, Abd Rabbo Mansour Hadi. Lo riferisce una fonte militare.

Il comandante, generale Mohamed Saleh al-Ahmar, ha respinto il decreto presidenziale fino a quando, aggiunge la stessa fonte, numerosi alti responsabili del ministero della Difesa, fra cui lo stesso ministro, non saranno cacciati.

Ieri, il presidente yemenita ha licenziato due capi militari vicini a Saleh, tra cui appunto il generale Al-Ahmar, accusandoli di ostacolare la transizione politica nel Paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?