Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due membri dello staff della Comitato internazionale della Croce rossa in Yemen sono stati uccisi stamane a colpi di arma da fuoco mentre viaggiavano su altrettanti veicoli del CICR nella provincia di Amran, a Nord della capitale Sanaa.

Il CICR ha annunciato di aver sospeso tutti i movimenti del suo personale nel paese mediorientale. Le due vittime sono di nazionalità yemenita, ha precisato la portavoce dell'organizzazione umanitaria in Yemen, Rima Kamal.

Nei giorni scorsi uomini armati non identificati avevano preso d'assalto l'edificio del CICR a Aden, nel Sud dello Yemen, e 14 membri membri dello staff internazionale erano quindi stati evacuati dal Paese.

Il CICR ha condannato "con la massima fermezza" l'uccisione in Yemen di due membri del proprio staff, in quello "che sembra essere stato un attacco deliberato contro il nostro personale". "I nostri pensieri vanno alle famiglie e alle persone care dei nostri colleghi uccisi", ha detto il capo della delegazione del CICR in Yemen, Antoine Grande, citato in un comunicato. Per il CICR è "prematuro" determinare "l'impatto di questo incidente spaventoso sulle operazioni dell'organizzazione in Yemen".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS