Navigation

Yemen: ucciso capo servizi segreti, sospettata al Qaida

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2010 - 12:57
(Keystone-ATS)

SANAA - Il capo dei servizi segreti dello Yemen, colonnello Ali Abdel Karim al-Ban, è stato ucciso oggi nel sud del Paese da colpi di pistola esplosi da due uomini che la polizia ritiene essere sicari di al Qaida, che da giugno ha rivendicato cinque attentati nella zona meridionale dello Yemen.
La vittima, nel mirino di al Qaida per la penisola arabica per aver catturato e interrogato numerosi esponenti dell'organizzazione terrorista, era già sfuggita a diversi attentati.
Gli attacchi contro le forze di sicurezza yemenite si sono moltiplicati a sud negli ultimi mesi, e tutti ad opera di al Qaida per la penisola arabica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.