Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo indiano ha deciso di riconoscere lo yoga come disciplina sportiva, assegnandole anche una "priorità" che permetterà lo stanziamento di fondi per organizzare competizioni nazionali ed internazionali.

È quanto emerge da un comunicato diffuso dal ministero indiano della Gioventù e dello Sport.

La decisione è commentata con sorpresa oggi dai media a New Delhi, perché finora lo yoga era considerata piuttosto una pratica quotidiana capace di offrire importanti benefici sia al corpo sia alla mente.

Non sono del tutto chiare le ragioni che hanno spinto il governo a decidere l'inclusione dello yoga fra le discipline sportive.

Ma funzionari ministeriali hanno indicato che "d'ora in poi la disciplina verrà considerata sotto due aspetti: quello spirituale e terapeutico, sotto la responsabilità del ministero AYUSH (Ayurveda, Yoga, Unani, Siddha ed Omeopatia); e quella competitiva, che sarà gestita dal ministero della Gioventu e dello Sport.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS