Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Zehnder, gruppo argoviese specializzato in impianti di riscaldamento e ventilazione, nel 2016 ha realizzato un utile netto di 28,1 milioni di euro, a fronte degli 0,3 milioni di euro del 2015. Il risultato è frutto della vendita di un sito di produzione in Cina.

Compresa la vendita cinese, per un ammontare di 40,3 milioni, l'utile operativo (EBIT) è risultato di 43,4 milioni di euro. Nel 2015 era di 5,2 milioni. Escludendo gli effetti eccezionali, il risultato operativo è stato di 15,1 milioni di euro, contro i 27 milioni del 2015, indica il gruppo in un comunicato. Il giro d'affari, già pubblicato in gennaio, si è attestato a 538,9 milioni di euro, in progressione dell'1%.

Nonostante le misure di ristrutturazione avviate a metà del 2015, la redditività del gruppo resta ampiamente sotto pressione. La tendenza a modelli di prezzi più contenuti ha un effetto nefasto sui margini, precisa la nota.

Sull'insieme delle vendite, 466,4 milioni di euro, ossia l'87% provengono dalla regione Europa che è rimasta stabile su base annua (+2% corretto degli effetti di cambio). Gli affari sono stati particolarmente fruttuosi in Germania, ma anche nei Paesi Bassi, in Italia, Belgio e Polonia. Sono invece evoluti in modo negativo gli importanti mercati di Francia, Gran Bretagna e Svizzera. Dal momento che soprattutto in questi ultimi la situazione sembra rimanere difficile, Zehnder resta prudente per l'esercizio in corso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS