Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Utili in calo per Zehnder Group, scesi lo scorso anno a 0,3 milioni di euro dai 26 milioni di dodici mesi prima. Sul risultato hanno pesato gli effetti di cambio nonché costi di ristrutturazione.

Zehnder, specialista argoviese nel settore degli impianti di riscaldamento e di climatizzazione, ha visto salire il fatturato del 2% a 533 milioni di euro. Corretto dagli effetti monetari risulta però un calo del 3%.

Nel dettaglio, l'87% del fatturato, ovvero 465,6 milioni di euro, è stato realizzato dalla divisione Europa. Il giro d'affari è progredito nei Paesi Bassi, in Gran Bretagna, Belgio, Polonia, Svezia e Spagna ma è diminuito negli importanti mercati di Svizzera, Francia e Germania. Il segmento Cina e America del Nord ha rappresentato il 13% (67,4 milioni di euro).

Il risultato operativo Ebit è passato da un anno all'altro da 32,7 milioni a 5,2 milioni di euro. Sul dato hanno gravato gli sfavorevoli tassi di cambio e una spesa straordinaria di 21,8 milioni di euro legata a misure di ristrutturazione. La performance annunciata oggi è inferiore alle attese degli analisti dell'agenzia finanziaria awp che pronosticavano un utile netto di 1 milione e un Ebit di 5,5 milioni.

Il pacchetto di misure di ristrutturazione, la cui messa in atto dovrebbe concludersi entro la metà del 2016, prevede la soppressione di circa il 10% degli effettivi. Per il 2016 il gruppo prevede un leggero rialzo del fatturato e risultati operativi "nettamente migliori".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS