Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giovane di 18 anni si è arrampicato tra mercoledì e ieri su una automotrice delle FFS nella stazione di Zugo ed è stato fulminato dalla linea di contatto. Il ragazzo è stato ricoverato in gravi condizioni.

Il diciottenne ha ricevuto una scarica da 15'000 volt e ha preso fuoco, ha riferito una portavoce della polizia all'ats confermando una notizia riportata dal "Blick" online. Il 18enne è stato scaraventato da circa quattro metri di altezza sul marciapiede, dove due dipendenti di una società di sicurezza che pattugliavano nei pressi lo hanno trovato disteso ancora in fiamme.

La portavoce ha precisato che la polizia di Zugo è stata avvertita stamane all'1.45 che alla stazione c'era stata una forte esplosione seguita da un incendio. Sul posto gli agenti hanno trovato sul marciapiede il giovane gravemente ustionato. I due agenti della sicurezza avevano già spento le fiamme con un estintore.

Il ragazzo è stato trasportato all'ospedale in gravi condizioni con un elicottero. Il perché del suo agire non è ancora chiaro per la polizia. Secondo uno dei due agenti della sicurezza intervenuti, citati dal "Blick", "era in grado di parlare e ha spiegato che era ubriaco e voleva prendere una scorciatoia verso casa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS