Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine dell'azienda Hermann Bühler di Sennhof, nei pressi di Winterthur (ZH) (foto d'archivio)

Keystone/PETER FISCHLI

(sda-ats)

Centotrentanove persone hanno perso il loro posto di lavoro in seguito alla chiusura dell'ultima filanda di cotone della Svizzera.

Secondo il consiglio di amministrazione e la direzione dell'azienda Hermann Bühler di Sennhof, nei pressi di Winterthur (ZH), attualmente nella Confederazione non ci sono più i presupposti per proseguire una tale attività.

Lo ha indicato oggi pomeriggio l'impresa confermando una notizia on line di Der Landbote. L'azienda giustifica la scelta con vari fattori come la drastica diminuzione dei clienti in Europa, la concorrenza con Paesi con un debole costo del lavoro e la duratura forza del franco. "Gli intensi sforzi per mantenere in vita l'azienda non hanno dato frutti". La chiusura interverrà a tappe entro fine ottobre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS