Navigation

ZH: condannato per aver lanciato letame a un congresso

Letame. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2017 - 18:37
(Keystone-ATS)

180 aliquote giornaliere a 30 franchi l'una con la condizionale per aver lanciato letame durante un congresso sulla selezione vegetale al Politecnico federale di Zurigo lo scorso agosto.

È le pena inflitta oggi a un giovane militante della Chaux-de-Fonds dal Tribunale distrettuale di Zurigo.

Il procuratore pubblico aveva chiesto di condannarlo al pagamento di 150 aliquote. L'imputato dovrà inoltre pagare 16'500 franchi di danni.

I fatti risalgono al 29 agosto scorso. Alcuni militanti a viso coperto hanno fatto irruzione al congresso Eucarpia, organizzato dal Poli in collaborazione con l'istituto Agroscope, al quale partecipavano 300 ricercatori e hanno gettato letame, uova marce e urina nella sala.

L'imputato è stato fermato da una delle persone presenti alla quale ha sferrato un pugno. Per quell'aggressione aveva trascorso 17 giorni in detenzione preventiva, che saranno scontati dalla pena. Al processo l'uomo non ha fatto nessuna dichiarazione ed ha ammesso solo di aver colpito con un pugno una persona che aveva aggredito un suo amico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo