Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Due giorni dopo la tragedia che ha colpito la Love Parade di Duisburg, il dicastero di polizia della città di Zurigo chiede che venga verificato il sistema di sicurezza messo a punto per la Street Parade, prevista il 14 agosto prossimo. In questo modo potranno essere valutati eventuali margini di miglioramento, ha spiegato oggi sulle onde di "Radio 1" il portavoce del dicastero Robert Soós.
Quest'ultimo ha pure ribadito che sulla Limmat "si è molto ben preparati" per accogliere l'evento, che avrà luogo per la 19ma volta. L'esperienza accumulata è tanta, ma è pur vero che è sempre andato tutto bene, ha ricordato ancora Soós.
Anche il portavoce della manifestazione, Stefan Epli, fa affidamento su questa lunga esperienza: "il nostro responsabile della sicurezza è pronto per la 17ma volta". Inoltre, ha aggiunto, i sistemi di sicurezza vengono valutati e messi alla prova dopo ogni edizione. Epli si dice inoltre convinto che dopo Duisburg non ci saranno meno partecipanti a Zurigo, visto che oltretutto la Love Parade degli ultimi anni assomiglia davvero poco alla Street Parade.
Per la preparazione del raduno di Zuirigo gli organizzatori lavorano in stretto contatto con la polizia e con i soccorritori, ha da parte sua ricordato la portavoce delle forze dell'ordine comunali Susann Birrer. In questa ottica, è prevista nei prossimi giorni una riunione del comitato organizzativo. Sarà l'occasione per mettere a punto gli ultimi dettagli e naturalmente di trarre gli insegnamenti necessari da quanto avvenuto a Duisburg, ha concluso Birrer.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS