Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una 60ina di persone si sono riunite oggi pomeriggio a Zurigo per commemorare i due bambini vittime del dramma consumatosi a Flaach. Con un minuto di silenzio e numerose candele i presenti hanno sollecitato l'abolizione dell'Autorità di protezione dei minori e degli adulti (AMPA), rea di aver consentito ai bimbi di trascorrere le feste natalizie con la madre, che li ha uccisi.

La veglia è stata organizzata dalla scrittrice Zoë Jenny, che a causa di una controversia con la stessa AMPA è ora costretta a vivere all'estero, a Vienna. La Jenny, dopo aver raccontato le proprie vicissitudini, ha qualificato le azioni dell'AMPA nel caso di Flaach "come abusi sui minori decisi ufficialmente".

Diverse personalità erano presenti alla commemorazione, tra cui la psicologa Julia Onker e la politologa Regula Stämpfli. La veglia si è svolta nella calma: gli organizzatori avevano fin da subito chiarito che "non sarebbero state tollerate minacce o offese nei confronti di persone o autorità".

Il dramma di Flaach ha suscitato numerose critiche e accuse contro l'AMPA, che lo scorso novembre aveva deciso di togliere, con una misura "superprovvisoria", l'autorità parentale alla madre dei due bimbi di 2 e 5 anni.

Il 4 novembre la donna era stata arrestata assieme al padre dei bambini per una sospetta truffa. La madre è stata rilasciata qualche giorno più tardi, mentre l'uomo si trova tuttora in carcere.

I due bimbi erano quindi stati collocati in un istituto a Zurigo e il 19 dicembre erano ritornati a casa per passare il periodo di Natale con la madre. Avrebbero dovuto fare ritorno nell'istituto il 4 gennaio, ma la sera del primo gennaio sono stati soffocati dalla donna nella loro abitazione a Flaach.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS