Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Il Gran consiglio zurighese ha approvato oggi, con 162 voti senza opposizione, l'istituzione di una commissione parlamentare d'inchiesta (CPI) per far luce sul caso di corruzione all'interno della BVK, la cassa pensioni del personale cantonale.
Nella CPI, composta di 9 membri, saranno rappresentati tutti i partiti. Secondo il Ministero pubblico zurighese, l'ex responsabile degli investimenti della cassa - arrestato lo scorso 26 maggio e licenziato alla metà di giugno - avrebbe intascato fra il 1997 e il 2010 mazzette per una somma complessiva di diverse centinaia di migliaia di franchi. I soldi gli sono stati versati dal fondatore e presidente della società di partecipazione BT&T Timelife, pure agli arresti, e da altre persone. In carcere si trova anche un terzo individuo, sospettato di corruzione.
Gli inquirenti hanno proceduto a ben 17 perquisizioni, raccogliendo documenti che riempiono 2000 classificatori, oltre a numeroso materiale informatico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS