Il presunto autore dell'aggressione di un padre di famiglia 40enne, gravemente ferito al capo davanti ai suoi figli a una fermata del bus dopo la partita tra il FC Zurigo (FCZ) e la compagine del San Gallo (FCSG) di mercoledì sera, si è costituito.

È un fan 16enne del FCZ, indica la polizia comunale della città sulla Limmat in una nota odierna. L'adolescente si è presentato a un posto di polizia nel canton Zurigo poche ore dopo la pubblicazione, ieri, da parte delle forze dell'ordine di un comunicato stampa sull'aggressione.

Il giovane è stato fermato, interrogato dal gruppo di esperti del servizio minorile della polizia comunale e consegnato al ministero pubblico per minorenni.

La vittima, che non aveva assistito all'incontro di calcio, si apprestava a salire su un autobus con i suoi due figli piccoli e una carrozzella, quando il giovane gli si è posto davanti sferrandogli un pugno in faccia. Il 40enne ha dovuto essere ricoverato in ospedale con gravi ferite alla testa. L'aggressore è poi fuggito con diversi altri tifosi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.