Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo si è ferito in modo grave lanciandosi dalla finestra al terzo piano a causa di un incendio, secondo i primi elementi doloso, scoppiato nell'immobile in cui abitava nei pressi della stazione di Zurigo-Oerlikon. Il sospetto incendiario è stato arrestato.

L'allarme, indica la polizia zurighese, è scattato ieri sera verso le 22.30 e quando i pompieri sono giunti sul posto le scale della palazzina erano in fiamme. Tre inquilini, vedendosi sbarrata la via di fuga verso l'esterno, sono saliti sul tetto dove sono successivamente stati salvati dai vigili del fuoco.

Un uomo, un cittadino somalo di 27 anni, si è invece lanciato dalla finestra da un'altezza di nove metri, schiantandosi sul sottostante marciapiede e procurandosi gravi ferite. Altri abitanti dell'immobile sono riusciti a mettersi in salvo da soli e sono incolumi.

La polizia ritiene che l'incendio sia stato appiccato intenzionalmente e ha arrestato un uomo di 29 anni, pure somalo. Tra il presunto incendiario e alcuni inquilini ci sarebbe in precedenza stato un acceso diverbio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS