Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche il canton Zurigo potrebbe presto disporre di uno "sportello per neonati", destinato alle madri che non se la sentono di allevare le loro creature. Il Gran Consiglio ha approvato oggi con 96 voti contro 70 un postulato dell'Unione democratica federale che chiede al governo di darsi da fare perché ciò avvenga. Attualmente ci sono già tre cosiddette "baby-finestre" in Svizzera.

La prima era stata aperta nel 2001 a Einsiedeln, nel canton Svitto. Finora vi sono stati depositati otto neonati, uno solo dei quali è stato in seguito di nuovo prelevato dalla madre. Il secondo sportello è stato aperto nel giugno 2012 a Davos , nei Grigioni, il terzo il primo giugno scorso a Olten, nel canton Soletta. Altri sono previsti nel Vallese e nel canton Berna. In Ticino è stata annunciata a fine aprile l'apertura di una baby-finestra all'ospedale San Giovanni entro la fine dell'anno.

Il funzionamento della finestra è semplice. La madre la apre e corica il bebè sul lettino, dove trova una "lettera alla mamma" che le spiega i suoi diritti e le fornisce consigli e contatti. Tre minuti dopo scatta un allarme all'ospedale. Alcuni giorni dopo, il piccolo è affidato a una famiglia d'accoglienza, poi d'adozione se la madre non si rifà viva entro un anno.

L'Aiuto svizzero per madre e bambino (ASMB), associazione che offre consulenza e aiuto a donne e coppie in difficoltà a causa di una gravidanza o della nascita di un figlio, ritiene che ci vogliano almeno otto sportelli del genere in Svizzera. Questa fondazione si assume i costi d'istallazione (da 30'000 a 100'000 franchi) come pure le spese di cura (da 10'000 a 20'000 franchi). L'ASMB ha aperto il sito internet informativo www.babyfenster.ch, con pagine in otto lingue tra cui l'italiano.

In Svizzera è possibile per una madre "abbandonare" legalmente un figlio all'ospedale. In questi casi viene nominato un tutore che si incarica di trovare una famiglia disposta all'adozione. Il sistema delle baby-finestre ricorda quello medievale della "ruota degli esposti". La madre può infatti lasciare il neonato nell'apposito sportello senza dover dichiarare la propria identità.

http://www.babyfenster.ch

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS