Navigation

ZH: ricorso contro obbligo mascherine andrà al TF

Il Consiglio di Stato zurighese ha imposto l'uso della mascherina nei negozi. Il provvedimento è in vigore da giovedì. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2020 - 10:07
(Keystone-ATS)

Il Tribunale amministrativo zurighese si è rifiutato di accordare l'effetto sospensivo ad un ricorso contro l'obbligo di indossare le mascherine nei negozi del canton Zurigo. I ricorrenti hanno già deciso di rivolgersi al Tribunale federale (TF).

Su richiesta di Keystone-ATS, il TF ha confermato una notizia in tal senso pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung. Secondo la NZZ, un gruppo di tredici persone ha presentato il ricorso venerdì, all'indomani dell'entrata in vigore dell'obbligo di indossare le mascherine deciso dal governo cantonale per gli acquisti in spazi chiusi.

Nella sua decisione provvisoria, il Tribunale amministrativo è arrivato alla conclusione che il provvedimento è, "secondo lo stato attuale delle conoscenze, adatto a combattere efficacemente l'epidemia di Covid-19" e a prevenire nuove infezioni. Per questo motivo, il tribunale ha deciso di non accordare l'effetto sospensivo attraverso un cosiddetto provvedimento superprovvisionale.

I ricorrenti sono un gruppo di persone legate ad un canale che diffonde online video di dimostrazioni contro le misure anti-Covid. Un rappresentate del gruppo ha dichiarato alla NZZ che con l'obbligo di indossare le mascherine le autorità vogliono incutere timore e cercheranno di imporre in un secondo tempo anche l'obbligo di vaccinarsi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.