Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La costruzione del nuovo palazzetto zurighese per il disco su ghiaccio e la pallavolo è stata ritardata. Il progetto, il cui cantiere avrebbe dovuto cominciare entro la fine del 2015, è stato sospeso perché potrebbe infrangere quanto stipulato da un'iniziativa a tutela del paesaggio (Kulturlandinitiative) approvata dai cittadini del cantone il 17 giugno scorso. Il testo, promosso dai Verdi, mira a salvaguardare i terreni agricoli e le superfici ecologicamente rilevanti.

Fintanto che persisterà incertezza giuridica, il progetto non sarà portato avanti, ha affermato Peter Zahner, Ceo della squadra di hockey ZSC Lions, che dovrebbe essere proprietaria dello stabile assieme alla Volero Zürich. La certezza si avrà al più presto nel 2014, ciò che ritarderà il tutto di uno o due anni, ha aggiunto, confermando un'informazione diffusa oggi dal "Tages Anzeiger".

La struttura, che dovrebbe sorgere a Zurigo-Altstetten, prevede uno stadio da 12'000 spettatori per l'hockey e una palestra da 3'000 per la pallavolo. A completare l'offerta ci sarebbe un ristorante e un pub. Sotto l'arena è previsto un garage sotterraneo con 300-400 parcheggi. I costi di investimento sono stimati a 193 milioni di franchi; i club apporterebbero un capitale proprio di 44 milioni, mentre la Città concederebbe un prestito agevolato di al massimo 149 milioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS