Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi uno svizzero di 56 anni beneficiario di una rendita di invalidità a tre anni di prigione per aver spacciato illegalmente almeno 96'000 pillole di sonnifero Dormicum, principalmente a tossicodipendenti.

L'imputato è un alcolizzato già condannato per fatti analoghi. Secondo gli atti, con la sua attività di spaccio di medicinali tra l'agosto 2012 e l'aprile 2013 ha realizzato un volume d'affari di 144'000 franchi con un utile personale di oltre 91'000 franchi. Si riforniva da una farmacista, nel frattempo deceduta, che in tal modo ha fatto affari milionari. Si tratta di un caso di traffico di medicinali tra i più consistenti scoperto in Svizzera, secondo il procuratore.

Il tribunale ha sospeso la pena a favore di un trattamento ambulatoriale per curare la dipendenza. L'imputato dovrà versare al canton 65'000 per vantaggi patrimoniali illegali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS