Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo di 30 anni si è lanciato ieri brandendo un coltello contro una pattuglia di poliziotti presentatisi nel suo appartamento di Zurigo-Wiedikon, davanti agli occhi dei due figlioletti. Gli agenti sono però riusciti a immobilizzarlo. Durante l'operazione l'esagitato ha riportato ferite leggere al viso, indica oggi in una nota la polizia comunale.

Poco prima delle 12 la polizia è stata informata che l'uomo stava verosimilmente bruciando degli oggetti nella propria abitazione. Quando una pattuglia è arrivata davanti a casa sua il 30enne ha lanciato su di essa un vaso di fiori dal piano superiore, senza però colpire nessuno.

La pattuglia ha chiesto rinforzi e quando gli agenti sono penetrati nell'appartamento hanno trovato l'uomo in una camera assieme ai suoi due figli. Non appena li ha visti, il 30enne si è lanciato su di loro con un coltello. I poliziotti sono però riusciti a venirne a capo, nonostante la sua "strenua resistenza". I ragazzini in età scolastica sono stati in seguito portati "in un luogo appropriato". Le indagini sono state affidate alla polizia cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS