Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un benefattore che desidera rimanere anonimo ha donato 30 milioni di franchi allo Zoo di Basilea per la realizzazione del progetto di un gigantesco acquario denominato Oceanium.

Dei 100 milioni necessari ne sono così già stati raccolti 40. L'apertura è prevista fra sei o sette anni. Discussioni sono in corso con altri donatori potenziali, come fondazioni e fondi, indica lo Zoo in una nota pubblicata oggi.

Il progetto dev'essere realizzato senza sussidi pubblici. Secondo quanto riporta il sito web ad esso dedicato (http://www.ozeanium.ch) l'Oceanium dovrebbe ospitare diverse migliaia di animali - compresi squali, razze e pinguini - di tutte le zone climatiche in circa 30 acquari profondi fino a otto metri, su una superficie di circa 10'000 metri quadrati e con un volume d'acqua di circa 4'600 metri cubi.

Lo Zoo assicura che assegna il massimo valore al benessere degli animali e che questi saranno tenuti secondo le più recenti conoscenze scientifiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS