Navigation

Zoo di Basilea: due famiglie di coccodrilli si allargano

Allo Zoo di Basilea due famiglie di coccodrilli si sono allargate (Foto Zoo di Basilea) Zoo di Basilea sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2020 - 16:06
(Keystone-ATS)

Si allarga la famiglia dei coccodrilli allo Zoo di Basilea: durante il periodo di lockdown sono venuti alla luce nuovi coccodrilli di due specie diverse. Una notizia positiva per la struttura, che a causa della chiusura forzata ha perso circa 3,5 milioni di franchi.

La famiglia dei coccodrilli di Johnson - noto anche come coccodrillo d'acqua dolce australiano (Crocodylus johnsoni) - conta due membri in più, anche se non è ancora noto il loro sesso. Si tratta della prima nascita di questa specie allo Zoo di Basilea, indica quest'ultimo in una nota odierna, precisando che i due piccoli "vengono difesi con veemenza dai genitori". La coppia - due esemplari di 26 anni - proviene dallo zoo di Francoforte.

Ancora incerto anche il colore del fiocco - rosa o blu - per quanto riguarda i tre giovani coccodrilli del Nilo (Crocodylus niloticus Laurenti) venuti alla luce negli scorsi mesi. I piccoli sono energicamente difesi dalla coppia di genitori e inoltre non è neppure possibile stabilire se essi siano ancora vivi.

Il sesso dei nascituri dipende dalla temperatura alla quale le uova sono state incubate, precisa lo zoo. In generale, una temperatura elevata tende a favorire la nascita di giovani maschi.

Anche lo Zoo di Basilea ha dovuto fare i conti con la pandemia di coronavirus. La struttura è rimasta chiusa al pubblico per un totale di 82 giorni, causando una perdita di 5,5 milioni che si è poi ridotta a poco meno di 3,5 milioni grazie al sostegno di donatori. Riaprirà sabato, con un ingresso limitato a 4'000 visitatori al giorno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.