Navigation

Zuckerberg a Congresso: Facebook ha ancora lavoro da fare

"Riconosciamo di aver la responsabilità di fermare chi cerca di interferire o mettere in pericolo" il confronto negli Usa "tramite la disinformazione o i discorsi che incitano all'odio e alla violenza", si appresta ad affermare alla Camera degli Usa il Ceo di Facebook Mark Zuckerberg. KEYSTONE/AP/Mark Lennihan sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2020 - 08:06
(Keystone-ATS)

Facebook ha ancora del lavoro da fare per combattere la disinformazione e le interferenze sul voto. È il messaggio che Mark Zuckerberg lancerà alla Camera statunitense, nel corso dell'audizione di oggi insieme agli amministratori delegati di Apple, Amazon e Google.

"Riconosciamo di aver la responsabilità di fermare chi cerca di interferire o mettere in pericolo" il confronto negli Usa "tramite la disinformazione o i discorsi che incitano all'odio e alla violenza", dice Zuckerberg, secondo le anticipazioni riportate da Politico.

"Capisco i timori e stiamo lavorando per affrontarli. Anche se stiamo facendo progressi, riconosco che abbiamo ancora molto lavoro da fare", aggiunge Zuckerberg, mettendo comunque in evidenza l'importanza di Facebook nella conversazione a livello nazionale sulla giustizia razziale e le elezioni.

Facebook è "un'azienda americana, orgogliosa" di esserlo, ha aggiunto Zuckerberg. "Crediamo nella democrazia, nella libertà d'espressione, nella concorrenza e nell'inclusione sui quali si fonda l'economia Usa", spiega Zuckerberg in base al testo del discorso che pronuncerà. "Non ci sono garanzie che questi valori vincano. La Cina ad esempio costruisce la sua versione di internet su valori diversi ed esporta questa visione in altri paesi".

Dal canto suo, l'amministratore delegato di Amazon Jeff Bezos si appresta a difendere il suo gruppo, ma ammette: "Credo che Amazon debba essere esaminata. Dovremmo scrutare e valutare tutte le gradi istituzioni, siano queste aziende, agenzie governative o no profit. La nostra responsabilità è assicurarci di superare l'esame".

Nel discorso che terrà alla Camera, Bezos ripercorre la sua storia e la storia di Amazon. "Non è una coincidenza che sia nata in questo paese. Più che ogni altro posto sulla Terra, le aziende possono iniziare, crescere e prosperare negli Stati Uniti", aggiunge Bezos, mettendo l'accento sulla crescente concorrenza che Amazon si trova ad affrontare ogni giorno.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.