Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Battezzare l'attuale "Piazza federale" (Bundesplatz) di Zugo col nome di "Piazza della torta al kirsch", in onore del tipico prodotto locale? La decisione del Municipio è indigesta: oggi un avvocato ha inoltrato ricorso.

Con il cambiamento, la città intende soddisfare il desiderio dei pasticceri e rafforzare la consapevolezza sul valore di questo prodotto locale.

La "Zuger Kirschtorte" fu creata nel 1915 da un pasticcere del canton Zugo e viene ancor oggi confezionata a mano, secondo metodi tradizionali. Viene ricoperta con uno strato di zucchero al velo con decorazione a rombi, ciò che la rende un prodotto inconfondibile.

L'intenso sapore di kirsch le è conferito dallo "Zuger Kirsch" o dal "Rigi Kirsch" (i distillati di ciliege che prendono il nome dal cantone o dalla montagna della Svizzera centrale), indicava l'Ufficio federale dell'agricoltura nel 2013 in occasione della pubblicazione della domanda di registrazione della torta come indicazione geografica protetta.

Sulla piazza "incriminata" e nei suoi paraggi immediati si affacciano le vetrine di numerose pasticcerie, faceva notare il Municipio quando in dicembre ha pubblicato nel Foglio ufficiale il nuovo toponimo. Il termine per inoltrare ricorso scade il 28 gennaio.

Oltre alla querela, l'avvocato, che in seguito al cambiamento dovrà modificare il suo indirizzo, ha lanciato una petizione per mostrare che l'opposizione al nuovo nome è diffusa, ha detto all'ats, confermando un'informazione odierna della Neue Zuger Zeitung. "Tutta questa storia non fa altro che danneggiare l'immagine della città. Già è problematico battezzare una piazza con un prodotto. Peggio ancora con uno contenente alcol".

Il nuovo nome non piace neanche alla commissione dei toponimi della città, che lo giudica un "mostro lessicale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS