Navigation

Zugo: ladro algerino arrestato due volte nello stesso giorno

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 luglio 2011 - 15:30
(Keystone-ATS)

Fermato due volte nello stesso giorno per furto in automobili; la seconda in un'auto civetta della polizia. È successo ieri a Zugo ad un richiedente l'asilo algerino di 39 anni, la cui domanda era già stata respinta.

Verso le tre del pomeriggio, alcuni passanti hanno notato un uomo che, dal finestrino leggermente abbassato di un'auto parcheggiata sulla Bundesplatz, vicino alla stazione, stava recuperando un portafoglio con l'aiuto di un bastone. Poco dopo è stato arrestato vicino a una sala giochi. Reo confesso, l'algerino è stato rilasciato dopo l'interrogatorio poiché non sussisteva pericolo di fuga, spiega un comunicato odierno della polizia.

Poco dopo le 21.30, l'asilante respinto ha preso un binocolo che si trovava sul posto del passeggero di un'auto che non era chiusa a chiave. Evidentemente non si era accorto di qualche dettaglio: si trattava di un'auto civetta della polizia, con tanto di agente seduto sul sedile posteriore. Quando improvvisamente si è aperta la portiera, il ladro ha perso ogni speranza di una fuga lenta e mascherata e si è di nuovo lasciato arrestare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?