Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La città di Zurigo chiude i conti 2014 con un disavanzo di 57 milioni di franchi a fronte di 8,541 miliardi di spese complessive. Il preventivo calcolava un disavanzo di 173 milioni. Il miglioramento è stato favorito in particolare da misure di risparmio per 113 milioni rispetto al preventivo. Il gettito fiscale ha raggiunto un nuovo record.

Presentando oggi il consuntivo, il municipale responsabile delle finanze, Daniel Leupi (Verdi), ha detto che ci sono ancora spazi di manovra per contenere le spese. Il piano finanziario prevede importanti disavanzi per i prossimi anni. Leupi ritiene "raggiungibile" l'obiettivo di ritornare a conti equilibrati nel 2017.

Il gettito fiscale ha raggiunto con 2,525 miliardi di franchi un nuovo record. La cifra supera di 35 milioni il risultato del 2013 ed è di 9 milioni di franchi superiore al preventivo. Le entrate fiscali delle persone fisiche hanno raggiunto 1,392 miliardi (75 milioni in meno del previsto), quelle delle persone giuridiche si sono fissate a 728 milioni (52 milioni in più del preventivo).

I conti della città sulla Limmat sono i terzi per importanza dopo quelli della Confederazione e del canton Zurigo. Gli investimenti netti hanno raggiunto l'anno scorso 736 milioni di franchi, contro gli 867 milioni del 2013. Il tasso di autofinanziamento si è fissato all'85% e alla fine dell'anno il capitale proprio ammontava a 667 milioni di franchi (724 milioni alla fine del 2013).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS