Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia cittadina di Zurigo ha arrestato venerdì scorso un uomo con l'accusa di essere autore di una variante della cosiddetta truffa del falso nipote. Le forze dell'ordine sono intervenute quando il 29enne polacco stava incassando 30'000 franchi.

Un 70enne era stato contattato telefonicamente da uno sconosciuto che, spacciandosi per un ex vicino di casa, ha chiesto un prestito di 50'000 franchi per un'attività commerciale, ha comunicato oggi la polizia.

Non possedendo tale somma, la vittima ha prelevato in banca "solo" 30'000 franchi. L'impiegato allo sportello si è però insospettito e ha avvertito il malcapitato della probabile truffa. La polizia è stata quindi avvisata e si è presentata al momento della consegna del denaro. Il cittadino polacco ha già ammesso i fatti.

Già pochi giorni prima la polizia zurighese aveva arrestato un 41enne turco che, architettando una truffa simile, aveva cercato di farsi consegnare 100'000 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS