Navigation

Zurigo: con motoscafo rubato fra i bagnanti, arrestato

Il bagno dell'Obere Letten, a Zurigo, in una foto d'archivio KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2020 - 18:05
(Keystone-ATS)

A bordo di un motoscafo rubato percorre il fiume Limmat, in pieno centro di Zurigo, su un tratto di due chilometri dove la navigazione è vietata, fino al bagno dell'Obere Letten.

Protagonista della "bravata" un 35enne che una volta raggiunto il luogo di balneazione, molto affollato vista la giornata di calura, ha mostrato il dito medio e si è gettato in acqua, abbandonando la barca incontrollata con il motore acceso.

La scena è stata ripresa da diversi video pubblicati sui social e ripresi dai media online. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ha reso noto la polizia. Un bagnino ha portato l'uomo a riva, in attesa dell'arrivo degli agenti della polizia lacuale che, giunti sul posto in motoscafo, hanno arrestato il 35enne e lo hanno condotto al più vicino posto di polizia. Alcuni bagnanti avevano intanto provveduto a fermare il natante.

I motivi del gesto rimangono ignoti, scrive la polizia. Il motoscafo, risultato rubato sul lago di Zurigo, è stato riconsegnato al suo legittimo proprietario.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.