Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo essere state assolte in primo grado, due ex collaboratrici dei servizi sociali della città di Zurigo sono state riconosciute colpevoli di violazione del segreto d'ufficio al processo d'appello. Agli inizi del 2007 le due donne avevano trasmesso al settimanale "Weltwoche" documenti confidenziali su casi di abusi nell'assistenza sociale.
Il Tribunale cantonale di Zurigo ha condannato oggi le due donne ad una pena pecuniaria di 20 aliquote giornaliere da 80 franchi. La pena è sospesa con la condizionale per un periodo di due anni. Le condannate dovranno inoltre sobbarcarsi spese processuali per 6000 franchi e un risarcimento di 5000 franchi alla città.
La corte ha seguito l'argomentazione della pubblica accusa, la quale ha sostenuto che le due donne avevano la possibilità di denunciare le irregolarità ai superiori o ad altri uffici competenti, prima di rivolgersi alla stampa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS