Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un raduno a favore dell'apertura delle frontiere e dell'accoglienza dei rifugiati, che era stato autorizzato all'ultimo momento, si è trasformato a Zurigo in un corteo non autorizzato e la polizia non ha esitato a usare proiettili di gomma.

All'insegna di slogan quali "lasciateli entrare!" e "Benvenuti profughi!" i circa 3 mila manifestanti - tra cui molte famiglie con bambini - hanno risposto all'invito di un'associazione di artisti della città nel quartiere della Langstrasse.

Dopo tre quarti d'ora però i partecipanti hanno cercato di trasformare il raduno silenzioso e pacifico in un corteo per le strade cittadine. Si è così formata una processione di un migliaio di individui che ben presto hanno trovato la via sbarrata da un cordone di poliziotti che hanno sparato proiettili di gomma, costringendo i manifestanti a fare marcia indietro e cambiare direzione.

Gli organizzatori del raduno intendevano criticare gli ostacoli che vengono eretti sulla strada dei richiedenti asilo in viaggio verso l'Europa, ma non avevano l'autorizzazione a sfilare.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS