Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un detenuto che lo scorso 24 agosto ha dato fuoco alla sua giacca in una cella a Zurigo è deceduto ieri in ospedale a causa delle gravi ustioni riportate. L'uomo, sulla quarantina, si trovava in detenzione preventiva dalla fine di luglio.

Nell'episodio di dieci giorni fa ha riportato ustioni di secondo e terzo grado, indica oggi in una nota il servizio cantonale per l'esecuzione delle pene. Il Ministero pubblico ha aperto un'inchiesta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS