Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non un "falso nipote", ma un "falso poliziotto": a Zurigo la polizia ha arrestato un uomo che facendosi passare per l'"ispettore Huber" è riuscito a convincere un'anziana signora a consegnargli 20'000 franchi.

Il primo contatto telefonico con la donna risale a venerdì scorso, ha reso noto oggi la polizia cittadina. Sostenendo che qualcuno era intenzionato a sottrarle dei soldi dal conto bancario, il falso ispettore è riuscito a convincerla ad andare in banca e prelevare la somma.

Dopo avergli consegnato i soldi, la signora si è recata al posto di polizia del suo quartiere per chiedere informazioni sull'ispettore Huber. Si è così resa conto che era stata raggirata.

Gli agenti - questa volta quelli veri - sono rimasti in contatto con la signora immaginando che il truffatore si sarebbe rifatto vivo, Domenica il fantomatico ispettore ha in effetti richiamato la donna, invitandola a prelevare altri 100'000 franchi.

Al momento della consegna, il falso ispettore è stato arrestato. Si tratta di un cittadino turco di 31 anni, che dopo il fermo si è avvalso della facoltà di non rispondere ed è stato portato davanti al Ministero pubblico.

Quella del "falso poliziotto" sembra essere una nuova variante della "truffa del falso nipote". Soltanto pochi giorni fa un malintenzionato aveva chiamato a Zurigo un'altra signora e facendosi passare per il "commissario Bichler della polizia criminale" aveva cercato di farsi consegnare del denaro. Il raggiro in quel caso non aveva funzionato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS