Navigation

Zurigo: finanza rimane settore principale, ma crescita rallenta

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2012 - 10:31
(Keystone-ATS)

La finanza è e rimarrà anche in futuro il settore più importante dell'economia della regione zurighese. Fino al 2020 la sua crescita sarà però inferiore a quella osservata nei dieci anni appena trascorsi. Si prevede inoltre una diminuzione dei posti di lavoro dello 0,3% all'anno. Lo afferma uno studio dell'istituto di ricerca BAK Basel Economics presentato oggi a Zurigo.

La ricerca, realizzata su mandato dell'Ufficio zurighese dell'economia e del lavoro, ha esaminato l'importanza della piazza finanziaria locale a livello regionale, nazionale e internazionale. Sono state considerate le attività di banche, assicurazioni e altre società finanziarie dei cantoni Zurigo, Svitto e Zugo.

Nel solo canton Zurigo, il settore finanziario ha contribuito nel 2010 con 30 miliardi di franchi al prodotto interno lordo (pil) cantonale, ossia il 22% del totale. Una lavoratore su dieci è impiegato in questo settore economico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?