Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il "Böögg", il fantoccio gigante che alla "Sechseläuten", la tradizionale festa delle corporazioni di Zurigo, simboleggia l'inverno, ha impiegato 7 minuti e 23 secondi per esplodere. Quest'anno dovrebbe quindi esserci un'estate favolosa.

Alle 18.00 in punto è stato dato fuoco alla catasta di legna su cui era stato piazzato il "Böögg". Circa 350 membri a cavallo delle corporazioni vi hanno girato attorno mentre il fantoccio alto 3.40 metri bruciava.

L'evento si è svolto - sotto la pioggia - sulla nuova "piazza della Sechseläuten", inaugurata martedì scorso. Negli ultimi due anni l'ex prato, uno spiazzo di 16'000 metri quadri fra il "Bellevue" e l'"Opernhaus", è stato completamente ristrutturato e ricoperto di blocchi di quarzite di Vals (GR).

Per evitare che i cavalli scivolassero, è stato necessario coprire la piazza con uno spesso strato di sabbia e di granulato speciale, mentre per proteggerlo dal caldo delle fiamme il pavimento sotto la catasta è stato rivestito di vetroschiuma, che ha un effetto isolante.

Alle 15.00 è partito il corteo delle corporazioni: i circa 3'500 membri in costume storico a piedi, a cavallo o su carri decorati con fiori erano accompagnati da centinaia di musicisti e ospiti, tra cui il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il capo dell'esercito André Blattmann, il presidente della Banca nazionale svizzera Thomas Jordan e quello di economiesuisse Heinz Karrer, nonché autorità obvaldesi - il cantone ospite d'onore di questa edizione - per un totale di circa 5'000 persone.

Per la seconda volta, dopo il 2011, la corporazione femminile di Fraumünster - 64 donne più ospiti - ha potuto sfilare per il centro storico assieme agli uomini, mentre solitamente deve farlo separatamente. Ieri si era già tenuto il corteo dei bambini.

Secondo la tradizione, più in fretta si stacca la testa del pupazzo, più l'estate sarà bella. Tuttavia la previsione non è propriamente affidabile: lo scorso anno il "Böögg" ha impiegato ben 35 minuti e 11 secondi per esplodere, ciononostante l'estate, sebbene sia iniziata tardi, è stata calda e soleggiata. Al contrario, nel 2012 ci sono voluti soltanto 12 minuti e 7 secondi, ma l'estate è stata alquanto piovosa.

SDA-ATS