Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Manoscritti e disegni dello scrittore Franz Kafka (1883-1924) saranno riesumati lunedì dai caveau dell'UBS di Zurigo. Il sopralluogo è stato ordinato da un tribunale israeliano in una vertenza che oppone Israele a due sorelle che hanno ereditato l'archivio di un amico ed editore dello scrittore ceco di origine ebraica.
Ad essere aperti saranno quattro casseforti blindate dell'UBS dove dal 1956 è conservato l'archivio appartenuto a all'editore Max Brod, scrive oggi la "Neue Zürcher Zeitung" (NZZ). Un portavoce di UBS interpellato dall'agenzia di stampa AFP non ha voluto né confermare né smentire la notizia, precisando che la banca non rilascia nessuna informazione "sull'attività dei clienti".
L'apertura delle casseforti fa seguito ad un'analoga operazione già messa in atto in due banche di Tel Aviv, precisa la NZZ. L'obiettivo è di conoscere l'esatto contenuto dell'archivio. Non sarà tuttavia possibile conoscere la lista delle opere custodite nei caveau zurighesi: le anziane sorelle che hanno ereditato l'archivio - scrive ancora la NZZ - hanno infatti chiesto alla giustizia israeliana di imporre il silenzio stampa sull'esito del controllo.
La prima persona a vedere il contenuto delle casseforti sarà la professoressa di letteratura Itta Shadletzky. Alla NZZ si è limitata a dichiarare che il suo compito sarà quello di realizzare un inventario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS