Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia ha identificato l'autore di un messaggio diffuso su Whatsapp dopo gli attentati di Parigi, con l'invito ad evitare la stazione di Zurigo il prossimo 12 dicembre. Si tratta di uno svizzero di 19 anni domiciliato nel canton Zurigo.

Il messaggio in tedesco, che si chiudeva con l'invito a ritrasmetterlo agli amici e la firma Isis, ha iniziato a circolare all'inizio di questa settimana.

La polizia cittadina di Zurigo ha reso noto oggi di avere identificato ed interrogato l'autore, che ha ammesso di avere scritto il testo ispirandosi a dei videogiochi "sparatutto". Il giovane ha tuttavia negato di avere scritto in fondo al suo messaggio i termini "Lg Isis" (per Cari saluti Isis).

Il messaggio non conteneva minacce concrete di possibili attacchi, ma invitava gli "amici svizzeri, zurighesi e i turisti" a non prendere il treno e non recarsi alla stazione di Zurigo in quel determinato giorno. "Non posso e non voglio dirvi di più, ma se potete eseguite la mia richiesta", vi si poteva leggere.

Il giovane riceverà un avviso a comparire e dovrà rispondere per iscritto ad una serie di domande. Stando alla nota della polizia, non è ancora chiaro se nei suoi confronti sarà aperto un procedimento penale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS