Navigation

Zurigo: omicidio in residence, brasiliano in preventiva

Il residence di Zurigo, nel quartiere di Albisrieden, dov'è avvenuto il delitto. Keystone/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2019 - 15:09
(Keystone-ATS)

Detenzione preventiva per il brasiliano di 39 anni sospettato dell'uccisione di un portoghese di 48 anni, avvenuta venerdì scorso in un residence di Zurigo. Secondo i media portoghesi, la vittima era un coiffeur che ha avuto fra i suoi clienti Cristiano Ronaldo.

Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha dato seguito alla richiesta della procura, ha detto oggi a Keystone-ATS un portavoce del Ministero pubblico generale.

Venerdì scorso, poco dopo le 14.00 la polizia era stata chiamata nella camera dell'hotel d'affari - un residence che mette a disposizione camere con servizio - nel quartiere di Albisrieden, dove è stato trovato il corpo senza vita dell'uomo.

Gli inquirenti hanno seguito da subito la pista del delitto. Il brasiliano è stato arrestato sabato sera. Per lui vale il principio della presunzione di innocenza, precisa il Ministero pubblico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.