Navigation

Zurigo: piovono escrementi, operai stazione dicono basta

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2011 - 17:24
(Keystone-ATS)

Gli operai impiegati nella costruzione della nuova stazione sotterranea di Zurigo sono stufi di essere continuamente "bombardati" dagli escrementi provenienti dai vecchi vagoni delle FFS che transitano sopra il cantiere. Per questo motivo oggi hanno incrociato le braccia. Le FFS promettono che da domani l'inconveniente sarà sistemato.

Già mercoledì scorso il cantiere della stazione - situato sotto l'attuale "Hauptbahnhof" e che fa parte del futuro nuovo passante ferroviario di Zurigo - era stato chiuso per diverse ore. Le FFS avevano poi assicurato di voler rapidamente adottare misure per risolvere il problema, ha detto oggi la sezione Zurigo-Sciaffusa del sindacato Unia. Queste misure non sono però state attuate.

Il problema è causato dalle vecchie carrozze che non sono equipaggiate con servizi igenici a circuito chiuso. Da questi treni, una volta giunti alla stazione centrale di Zurigo, fuoriesce una miscela particolarmente nauseabonda che penetra tra le assi di sostegno al cantiere e finisce poi sugli operai sottostanti.

Unia afferma di aver raggiunto mercoledì scorso un accordo con le FFS. Secondo tale intesa i wc dei treni incriminati sarebbero dovuti essere chiusi dopo l'arrivo alla stazione centrale di Zurigo. Le ferrovie avevano assicurato che avrebbero messo sufficiente personale sui binari per procedere a questa operazione, ha detto Lorenz Keller, portavoce di Unia Zurigo-Sciaffusa.

In base ai controlli effettuati in loco e alle testimonianze degli operai, questa misura non è però stata attuata. Le FFS hanno cercato di venire a capo della situazione inserendo a inizio settembre dei pannelli in plexiglas sotto i binari. Questa misura ha permesso di risolvere il 95% dei problemi e secondo la direzione del cantiere non è possibile assicurare una protezione al 100%.

Per Unia ciò è assolutamente inaccettabile: "ricevere tutti i giorni feci e urina in testa non è solo disgustoso, ma anche poco igenico e degradante". Il sindacato chiede pertanto al direttore delle FFS Andreas Meyer di impegnarsi personalmente per trovare una soluzione definitiva.

Oggi le FFS hanno fatto sapere che da domani il personale del treno chiuderà a chiave i gabinetti dei primi tre vagoni di tutti i convogli con "wc aperti" diretti ai binari 11-14 della stazione centrale (una ventina al giorno). I servizi igenici saranno riaperti dopo la ripartenza del treno. Questa misura permetterà di porre fine al problema, afferma l'ex regia che ha peraltro deplorando l'astensione dal lavoro degli operai malgrado fossero ancora in corso discussioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?