Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Gli apparecchi elettronici di ogni tipo dall'estate prossima saranno banditi da classi, corridoi e piazzali delle scuole della città di Zurigo.
Per il Dicastero dell'istruzione e dello sport l'estensione del divieto, che finora riguardava solo i cellulari, è giustificato da ragioni pratiche e sociali.
Da un lato la nuova ordinanza scolastica faciliterà il lavoro degli insegnanti che attualmente faticano a distinguere apparecchi dall'aspetto sempre più simile tra loro come un telefonino o un lettore MP3, ha detto all'ATS Marc Caprez, portavoce del Dicastero, confermando un'informazione della "Zürcher Landzeitung".
Dall'altro lato si tratta di fare in modo che le pause nei cortili scolastici continuino ad essere occasione d'incontro e di scambio. Stando a Caprez agli apparecchi si accompagna inoltre un rischio di mobbing, in particolare quando integrano un apparecchio fotografico o una telecamera. Frequentemente avviene che scolari siano ridicolizzati spedendo a dritta e manca immagini e filmati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS