Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Settantadue chilogrammi di anfetamina sono stati sequestrati a Zurigo in un'operazione di polizia che ha portato all'arresto di sette persone. Si tratta del più grande sequestro dello stupefacente, che viene in particolare venduto durante le feste di musica techno con il nome di "speed", mai realizzato in Svizzera.

La merce sequestrata avrebbe avuto un valore di oltre un milione e mezzo di franchi sul mercato nero, scrive oggi la polizia zurighese in una nota.

I sospettati principali sono un 36enne albanese del Kosovo residente in Svizzera e uno svizzero di 39 anni. I due avrebbero fornito fra il 2009 e il 2013 almeno 72 chilogrammi dello stupefacente a uno svizzero di 36 anni che organizzava lo smercio. In manette sono finiti anche altri quattro spacciatori svizzeri e fra le sostanze sequestrate figurano pure 1300 dosi di ecstasy, 200 grammi di MDMA e un chilo di marijuana.

L'operazione - scrive la polizia - è stata preceduta da lunghe indagini ed è scattata lo scorso mese di marzo, quando nel corso di una perquisizione sono stati trovati 42 chili di amfetamina. Uno dei sospettati principali è stato arrestato qualche giorno più tardi all'aeroporto di Zurigo mentre rientrava dall'Olanda, in compagnia di uno svizzero di 43 anni, con 30 chili dello stupefacente nascosto nella valigia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS