Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un tumore del peso superiore ad un chilo e di 17 centimetri di diametro è stato estratto dal corpo di una bambina di tre anni: l'intervento, durato più di 12 ore, è stato eseguito a Zurigo da un gruppo di chirurghi dell'Ospedale universitario e dell'Ospedale pediatrico ("Kinderspital").

La bambina accusava forti dolori allo stomaco da diversi mesi, in seguito ai quali le era stato diagnosticato un tumore che occupava il 90% della cavità addominale e aveva attaccato diversi organi, hanno reso noto oggi i responsabili dei due nosocomi.

La paziente era considerata in condizioni disperate e i medici le avevano dato una settimana di vita. L'intervento, ad alto rischio e mai tentato su un bambino in così tenera età, è stato eseguito da una equipe guidata da Martin Meuli, primario di chirurgia dell'Ospedale Pediatrico, e da Pierre-Alain Clavien, specialista di chirurgia viscerale.

La piccola ha superato bene l'operazione, ma esiste ancora il rischio di recidiva e dovrà essere sottoposta a radioterapia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS