Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La vicepresidente del PPD della città Zurigo passa all'UDC. Susanne Brunner, economista di 38 anni e deputata in Gran Consiglio, non è più in grado di identificarsi con le posizioni del partito democatico-cristiano in materia economica e finanziaria, indica l'Unione democratica di centro in un comunicato. Da oggi ha quindi cambiato casacca.
L'impegno di Brunner per una Svizzera indipendente, per tasse contenute, per la concorrenza fiscale e contro l'eccessiva regolamentazione hanno provocato tensioni in seno al PPD, continua il comunicato UDC.
Da parte sua il capogruppo PPD in Gran Consiglio, Philipp Kutter, ha deplorato la partenza di Brunner, ma ha detto di non essere sorpreso. In diverse questioni la 38enne portava avanti una politica spiccatamente di destra: in particolare su temi economici le sue posizioni erano ultraliberali. "Questo non è in linea con il PPD", ha affermato Kutter, che ha saputo solo stamani del cambiamento di partito della deputata.

SDA-ATS