Navigation

Zurigo: zoo uccide raro coccodrillo, aveva morso una dipendente

Il tragico evento è avvenuto lunedì sera allo zoo di Zurigo. KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2019 - 16:48
(Keystone-ATS)

Lo zoo di Zurigo ha ucciso un coccodrillo sparandogli, dopo che il rettile aveva aggredito una dipendente, mordendola a una mano. Il fatto è accaduto due giorni fa, sostiene TeleZüri, che in seguito a delle ricerche ha ricevuto la conferma da parte dello zoo.

L'incidente è avvenuto mentre la dipendente stava entrando nel recinto per pulirlo. Il coccodrillo l'ha aggredita e ha stretto la morsa per diversi minuti. Seguendo il piano di emergenza, lo zoo ha deciso di sparare all'animale e di ucciderlo.

La custode è stata portata in ospedale e operata. Al momento si trova ancora al nosocomio. "Speriamo che le sue dita non siano in gravi condizioni", ha indicato il direttore dello zoo Alex Rübel a TeleZüri, aggiungendo che non ricorda di aver vissuto un simile incidente in 30 anni di carriera.

L'animale ucciso, un coccodrillo delle Filippine (Crocodylus mindorensis Schmidt), è una specie abbastanza rara. Ne esistono solo 250 in libertà, sostiene il canale tv privato in una nota odierna.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.