Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La società vodese Zwahlen&Mayr, attiva nel settore delle costruzioni metalliche, ha avvertito oggi che i risultati dei primi sei mesi dell'anno, la cui pubblicazione è prevista per il 25 settembre, saranno in rosso a causa soprattutto del franco forte.

La direzione ha inoltre adottato una serie di misure che entreranno in vigore dal primo di luglio e per un periodo indeterminato, ha comunicato oggi il gruppo.

La settimana lavorativa sarà di 45 ore, verrà soppressa una settimana di vacanze all'anno e tagliati i vantaggi sociali legati alla copertura assicurativa i caso di malattia. Infine il salario lordo annuale sarà ridotto del 5%.

Gli effetti di questi provvedimenti dovrebbero farsi sentire subito, ma la seconda metà dell'anno non dovrebbe riuscire a compensare le perdite dei primi sei mesi dell'esercizio, è stato precisato. Il gruppo aveva chiuso il 2014 con un deficit netto di 0,68 milioni di franchi.

In serata, il sindacato Unia ha vigorosamente protestato contro le misure - ritenute "scandalose" - adottate dall'impresa. Ha anche criticato il fatto che l'azienda non ha preso in considerazione le proposte del personale e del sindacato per ridurre i costi di produzione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS